E' ufficiale! Il Personale Sanitario Italiano e' candidato al Nobel per la Pace 2021 con il benestare di Oslo. 

Il Premio Nobel per la Pace è il più prestigioso dei NOBEL, l'unico che viene assegnato a Oslo, in Norvegia (tutti gli altri in Svezia) ogni anno dal 1901, per volere del suo fondatore Alfred Nobel.

La motivazione con la quale medici e infermieri sono stati proposti, per quanto eroicamente fatto nella pandemia del 2020, e' la seguente: "Il personale sanitario italiano è stato il primo nel mondo occidentale a dover affrontare una gravissima emergenza sanitaria, nella quale ha ricorso ai possibili rimedi di medicina di guerra, combattendo in trincea per salvare vite e spesso perdendo la loro".

La proposta e la relativa motivazione è stata avanzata dalla Fondazione Gorbachev (che ha la sua attività più caratterizzante nell’organizzazione dei Summit Mondiali dei Premi Nobel per la Pace) e sottoscritta anche da Lisa Clark, americana che vive in Toscana, già Nobel per la Pace nel 2017 per il suo impegno per il disarmo atomico.

Anche la Clark ha sostenuto entusiasticamente la proposta: “Ho candidato il corpo sanitario italiano al premio Nobel per la Pace, poiché la sua abnegazione è stata commovente. Qualcosa di simile a un libro delle favole, da decenni non si vedeva niente del genere. Il personale sanitario non ha più pensato a sé stesso ma a cosa poteva fare per gli altri con le proprie competenze”

Medici, infermieri, farmacisti, psicologi, fisioterapisti, biologi, tecnici, operatori civili e militari, tutti coloro che hanno affrontato in situazioni spesso drammatiche e proibitive l’emergenza Covid-19 con straordinaria abnegazione in effetti lo strameriterebbero: non era mai accaduto nella storia che il personale sanitario di una Nazione ricevesse collettivamente una candidatura al Nobel per la pace.   

Potrebbe essere il coronamento di una Vittoria gia' ottenuta sul campo: la Vittoria del coraggio e del sacrificio dei medici e degli infermieri mandati a combattere pressoché a mani nude nella nostra sanità malridotta e amputata da tagli e tangenti e spesso -diciamolo- molto malgovernata negli ultimi anni.  

Comunque, il fatto stesso che la Commissione del Premio abbia fatto tale scelta  è motivo di grande orgoglio, sperando poi che non cali il velo del silenzio su quanto fatto.

E soprattutto che si dia inizio ad una grande programma di interventi per adeguare il Sistema Sanitario nazionale, devastato dalle demenziali scelte politiche degli ultimi anni, al grandioso livello morale e tecnico del personale che vi opera. 

Una bella notizia davvero, che giunge proprio mentre  l'Italia ha ricordato con il 18 Marzo " La giornata nazionale delle vittime del Covid-19."

 

di Ruggero Di Biagi

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   C.F.: 97939900581

IBAN: IT11Q0623005031000040531966   —   Codice BIC: CRPPIT2P137

 

Tota Pulchra
Tota Pulchra News
Instagram
LinkedIn
Youtube