Il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri è candidato a ricevere il  WIN WIN Gothenburg Sustainability Award, promosso dal Comune di Göteborg, dalla Contea di Västra Götaland in Svezia.

Un premio internazionale che sarebbe il giusto coronamento alla carriera per il magistrato Nicola Gratteri, che con il suo lavoro ha collaborato con diverse istituzioni nel mondo, riuscendo a combattere una mafia che è ormai globale e che affonda le proprie radici soprattutto nel territorio della Calabria.

Nicola Gratteri per chi crede nella legalità e nell’onestà ha già vinto il Nobel della sostenibilità. Chi ha seguito con interesse la vicenda del magistrato da che non è importante l’aggiudicazione al premio Nobel, perché con il quotidiano impegno alla lotta contro la massomafia ha già contribuito ad attuare lo sviluppo sostenibile nel territorio preda da sempre di ingiustizie criminali massoniche e mafiose.

Non si può rimanere insensibili a questi temi e seguire un successo professionale così importante che è vicino ad un riconoscimento così considerevole non può che inorgoglire chi da sempre ha sostenuto il legame inscindibile tra la sostenibilità e la legalità.

La criminalità rende succubi frenando la crescita e alimentando la povertà, lo sfruttamento, il disagio territoriale soprattutto nei confronti delle fasce più deboli che si trovano sempre più vittime di queste ingiustizie.

Le imprese devono chinarsi al boss di turno e le pubbliche amministrazioni non possono operare nel rispetto dei principi costituzionali e previsti dalla legge per paura del contesto sociale minato che si nutre di terrore e violenza. In questi luoghi è difficile spezzare i rapporti dettati dalla mala vita e i dipendenti pubblici spesso si piegano alla Ndrangheta per non subire ritorsioni e si fanno corrompere mutando i bandi pubblici e le procedure in generale.

La sostenibilità e la legalità in Calabria camminano di pari passo ed è fondamentale che venga ripristinata al più presto una sana società basata non sui rapporti di forza, ma costituzionali previsti dalla Repubblica Italiana.

Nicola Gratteri concorre per il premio WIN WIN Gothenburg Sustainability Award ed è già la risposta importante per un cambiamento radicale di opporsi al potere mafioso.

La comunità cristiana non può che salutare una candidatura così formidabile con entusiasmo e caldeggiarne il successo per uscire finalmente da uno stato di prostrazione e rientrare in una comunità virtuosa che ha deciso di annientare le cattive pratiche illegali della mafia.

 

 di Paolo Marraffa

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   C.F.: 97939900581

IBAN: IT11Q0623005031000040531966   —   Codice BIC: CRPPIT2P137

 

Tota Pulchra
Tota Pulchra News
Instagram
LinkedIn
Youtube