Il Cardinale Comastri vicario di Papa Francesco in Vaticano ricorda come Dio si è fatto uomo mediante l’incarnazione ed è venuto al mondo come un bambino.

L’immagine del Dio bambino è trionfante e gioiosa, mostra la tenerezza e la purezza di Dio.

I bambini sono segno di speranza per il mondo e così anche Gesù bambino lo è.

Un mondo che si è dimenticato di Lui e che lo rinnega anche durante la pandemia.

Cristo però non abbandona nessun uomo e agisce per la salvezza di tutti, pensiamo a San Pietro anche lui lo rinnegò, eppure divvene Santo.

La santità è qualcosa di raggiungibile per tutti anche per i più peccatori, pensiamo a San Paolo che perseguitava i Cristiani.

Il Cardinale afferma il bisogno del Natale in una società che vive l’anti-Natale priva della felicità che solo Gesù bambino può dare.

Lui è la vera pace per le famiglie e la soluzione agli egoismi, contro le idolatrie del nostro tempo.

"Senza bontà non c'è Natale" perché Dio è eternamente buono e il Natale, come afferma il cardinale mostra “la segnaletica della felicità”.

Dice Lui: “Basta un piccolo gesto: anche un messaggio o una telefonata possono rendere felice una persona, perché una delle sofferenze maggiori create dalla pandemia è proprio la solitudine”.

La vera gioia aggiungo io è l’incontro con Cristo, con Gesù bambino che supera ogni altro strumento umano.

Superare l’egoismo è possibile con Gesù bambino, Colui che ha dato la vita per il Padre e per il mondo affinché venisse salvato e redento.

Dimentichiamoci di tutto il male che c’è intorno e che ci è stato fatto e ricordiamoci di Gesù bambino che ci ama di un amore eterno.

 

Paolo Marraffa

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   C.F.: 97939900581

IBAN: IT11Q0623005031000040531966   —   Codice BIC: CRPPIT2P137

 

Tota Pulchra
Tota Pulchra News
Instagram
LinkedIn
Youtube