“La musica è stata celebrata con grande raffinatezza nel primo compleanno di Tota Pulchra. Il coro delle voci bianche che accompagnavano i maestri del Teatro San Carlo di Napoli hanno fatto rivivere le magnifiche opere d’arte che impreziosiscono la Sala Riaria. Mi auguro che questo sia solo il primo di altri futuri eventi organizzati congiuntamente dall’associazione Tota Pulchra e dal Teatro San Carlo fondato nel 1737”. Con queste dichiarazioni monsignor Jean Marie Gervais ha commentato l’evento che nella serata di ieri si è tenuto presso il Palazzo della Cancelleria. Si tratta del concerto “Amor che move” organizzato dall’Associazione culturale “Tota Pulchra”, e patrocinato dal Teatro San Carlo di Napoli e dalla Real Casa di Borbone delle Due Sicilie, che fondò nel 1737 il Teatro, e dal Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. Un ringraziamento particolare il monsignore lo ha riservato al cardinale James Francis Stafford, Penitenziere maggiore emerito, al cardinale Walter Brandmüller, Presidente emerito del Pontificio Comitato di Scienze Storiche, al cardinale Salvatore De Giorgi, arcivescovo emerito di Palermo, a monsignor Franco Camaldo, ex decano dei cerimonieri pontifici e attuale canonico vaticano. Inoltre, monsignor Gervais si è detto grato anche per la partecipazione del Principe Don Lelio Niccolò Orsini d'Aragona, Delegato per Roma e il Lazio Dell'Ordine Costantiniano di San Giorgio, del Conte Riccardo Langosco di Langosco dei Conti Palatini di Lomello delegato vicario della città di Roma, dello stilista e artista Roberto Capucci, "straordinario rappresentante della buona arte italiana".

La serata, presentata da Michele Grossato e a cui hanno preso parte più di duecento ospiti, provenienti da più parti d'Italia, è stata introdotta dalla “Cantiga 353 Quen a omagen da Virgen” eseguita dal coro delle voci bianche dell’Istituto scolastico “F. Solimene” di Serino diretti dalla professoressa Pina Petrarca.

Lo spettacolo, durato 60 minuti, è stato caratterizzato da un intreccio di prosa e versi che hanno narrato l’Amore: dalla dimensione trascendentale, con un esplicito riferimento all’esperienza mistica di San Francesco d’Assisi, fino alle cantate amorose di Schubert e ai versi della letteratura amorosa che hanno fatto sognare le diverse culture della civiltà moderna e contemporanea affondando le radici nella culla letteraria greco-latina. Sul palco sono saliti il tenore Domenico Sodano, il baritono Alessandro Lauretta, l’oboe Domenico Sarcina, il quintetto d’archi dei professori del Teatro San Carlo, violini Flavia Salerno e Leslaw Pankowski, la viola Eduardo Pitone, il violoncello Leone Calza, il contrabbasso Giovanni Giugliano, applauditissimi dalla platea.

L'evento, sponsorizzato da Gestor Italia srl e dall'International Spiritual Center (con sede a Perugia e filiale  Buenos Aires) del S.O.S.J.J. - World Confederation, ha visto il succedersi di altri due momenti principali in cui l’arte è stata posta al centro: prima di elevare il sipario sui maestri del Teatro San Carlo, il Maestro Veronica Piraccini, docente di Pittura all’Accademia delle Belle Arti di Roma, ha donato al pubblico la visione della sua opera "Dall’Impronta di Gesù", realizzata per contatto dalla Sacra Sindone di Torino con speciale pittura “impercettibile”. Il dipinto, nato nel 2013, è pittura di pigmenti Impercettibili visibili e invisibili su lino antico spigato, di formato circa m. 4,60 x m.1. Esso - ha spiegato l'artista - "scompare alla luce naturale e riappare nel buio, rivelato da lampade a luce nera che consentono di viverlo nella sua bellezza ma, specialmente, nella sua spiritualità". La Sindone, il Sacro telo autentico e custodito a Torino nel Museo dedicato, è uno dei misteri della fede più affascinanti.

Tra la meraviglia generale scaturita dalla suggestiva visione dell’opera la serata è proseguita con la consegna delle pergamene da parte di monsignor Jean Marie Gervais, padrone di casa e presidente di "Tota Pulchra", ai soci onorari che sostengono e incoraggiano la giovane Associazione sempre a nuove iniziative. Essi sono: Sua Altezza Reale il Principe Sisowath Ravivaddhana Monipong, Principe Danilo Moncada Zarbo di Monforte e di Soria, Marchese Vincenzo Grisostomi Travaglini, Conte Gr. Cr. Prof. Giuseppe Tedeschi, Addetto d'Anticamera di Sua Santità, Dr. Nobile Gr. Uff. Maria Ràtkova, Reverndissimo Padre Giustino Farnedi, abate dell'Abbazia San Pietro in Perugia, il regista Pupi Avati, il Maestro Paolo Petrocelli, Co-Fondatore e Presidente del Comitato Giovani UNESCO, Fondatore e Presidente di EMMA for Peace (Euro-Mediterranean Music Academy), e Mario Gervasi, Ambasciatore dello sport e della pace per le Nazioni Unite e l'UNESCO.

 

Alessandro Notarnicola

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale   —   C.F.: 97939900581

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   IBAN: IT16L0623003218000063594579

Facebook
Youtube
Instagram