Si è svolto il 3 ottobre nella città di Płock un concerto di grande musica sacra dedicato a Giovanni Paolo II. Il tutto è stato trasmesso in tv dalla TVP3 televisione nazionale polacca, nella chiesa di San Bartolomeo, la città dove Santa Faustina ricevette l’apparizione del Gesù Misericordioso.

Hanno partecipato artisti di spicco del panorama internazionale: il soprano Dominika Zamara (risaltava la sua bellezza in un abito da sogno realizzato dalla stilista Patrizia Concari); stella della serata, dall’Italia il direttore Michela Fioroni; l’organista Lorenzo Zaggia; dalla Polonia il tenore Sylwester Targosz-Szalonek, Emilian Rosiak violoncello solo; Paweł Choina direttore del coro e l’ Orchiestra Sinfonietta, Chór Męski im. Wacława Lachmana Towarzystwa Śpiewaczego „Harfa” z Warszawy.

Organizzato da: Kapital Narodu, Sanktuarium Bożego Miłosierdzia di Plock, Padre Rettore, Tomasz Brzezinski e la Suora Superiore Diana Kuczek

Sotto una danza gioco di luci blu e rosse, ha iniziato l’organista Zaggia con il “Preludio in mi minore di Nicolaus Bruhns.

Battimano incessante di un caldo pubblico ha omaggiato l’ingresso dell’orchestra, il soprano Dominika Zamara, il viloncellista Emilian Rosiak e il direttore Michele fioroni per eseguire la Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi.

La staffetta passa al Chór Męski im. Wacława Lachmana Towarzystwa Śpiewaczego „Harfa” z Warszawy con due brani, tra cui: O salutaris Hostia di Charles Gounod per organo e coro.

E il momento di un’opera sacra scritta per l’occasione dal compositore Wiesław Rentowski “Sanctus dla Jana Pawła II” per soprano, tenore e orchestra inedito assoluto. I presenti hanno gradito molto questa nuova composizione, segue l’Ave Maria di Giulio Caccini e come bis il brano Barka di Cesáreo Gabaráin uno dei brani preferiti da San Giovanni Paolo II con tutti gli artisti sul palco. Il pubblico ha apprezzato a tal punto che ha donato due standig ovation agli artisti e sotto uno scroscio di applausi termina questo splendido momento di grande musica.

Le impressioni del presidente di Tota Pulchra ospite d’onore della serata Monsignore Gervais sono entusiaste:” il concerto è stato fantastico in questo Giubileo di Giovanni Paolo II, cento anni dalla sua nascita nella sua patria e proprio nel Santuario di Santa Faustina, un luogo emblematico e in cui si respira una grande spiritualità e scralità”.

Nei giorni precedenti al concerto si è tenuta la così detta stretta di mano tra Włodzimierz Zydorczak e il Mosignore Jean-Marie Gervais per la creazione della Fondazione Tota Pulchra Polska.

 

 

 

Tota Pulchra
Tota Pulchra News
Instagram
LinkedIn
Youtube