I cristiani di San Giovanni chiamati Mandei (in arabo: ٱلصَّابِئَة ٱلْمَنْدَائِيُّون, romanizzato: aṣ-Ṣābiʾah al-Mandāʾiyūn) furono costretti a fuggire circa 1950 anni fa dalle persecuzioni e dai danni avvenuti a Gerusalemme e dovettero stabilirsi ai lati dell'Eufrate nelle città di Baghdad , Bassora, Amarah, Khorramshahr, Hoveyzeh, Shooshtar e Anwaz che si trovavano tutti nell'impero persiano.

Puoi trovarli completamente in costumi bianchi fatti di cotone vicino al fiume Karun nella città iraniana di Ahwaz mentre stanno facendo le loro abluzioni e preghiere uniche. Vivono vicino al fiume e la loro professione è principalmente in argenteria, smalti e oreficeria.

I cristiani di San Giovanni hanno due calendari separati, il primo è la grande celebrazione di Adamo chiamata "Dahwa Rabba" che inizia il 15 luglio di ogni anno che ora è l'anno 445,338 e il secondo è la nascita di San Giovanni.

I Mandei hanno quattro celebrazioni tra cui 5 giorni sacri "Banjeh" ogni fine marzo, la nascita di San Giovanni, la grande celebrazione "Dahwa Rabba" e la piccola celebrazione della creazione della terra "Dahwa Hamina" a novembre.

Organizzano anche “Ashoorie” per rispettare le vittime della grande alluvione del Libro della Genesi, e inoltre “Fal Festival” con preparazione di un pasto speciale a base di palma da dattero e sesamo.

Il loro libro sacro chiamato "Ganza Rabba" significa il grande tesoro che sono gli insegnamenti di Adamo e di suo figlio Seth che copre i rituali di tutti i Mandei. Credono che Adamo avesse 3 figli e 3 figlie, ma non era consentito alcun matrimonio tra fratelli, quindi, Dio ordinò di inviare 60 famiglie simili dal mondo della luce sulla terra e tutte crearono la primissima civiltà.

Ganzoora Nejah Chahili è il leader spirituale dei Mandei in Iran, è un orafo di 60 anni, molto alto con una lunga barba bianca in costume bianco. Crede che siano per lo più dimenticati dal mondo esterno e alcune persone pensano che adorino le stelle e l'acqua, ma questa è un'affermazione sbagliata.

Hanno alcuni profeti tra cui Adamo, Set, Noè, Sem, Enosh e soprattutto Giovanni Battista. I Mandei raggruppano l'esistenza in due categorie principali: luce e oscurità. Hanno una visione dualistica della vita, che comprende sia il bene che il male; si pensa che tutto il bene provenga dal mondo della luce (cioè il mondo della luce) e tutto il male dal mondo delle tenebre. In relazione al dualismo corpo-mente coniato da Descartes, i Mandei considerano il corpo e tutte le cose materiali e mondane provenire dall'oscurità, mentre l'anima (a volte indicata come mente) è un prodotto del mondo di luce. Il mondo della luce è governato da un essere celeste, conosciuto con molti nomi, come "Vita", "Signore della grandezza", "Grande mente" o "Re della luce". Questo essere è così grande, vasto e incomprensibile che nessuna parola può descrivere appieno quanto sia meravigliosa la Vita. Si ritiene che un numero innumerevole di esseri, manifestati dalla luce, circondino la Vita e compiano atti cultuali di culto per lodare e onorare questo grande essere. Abitano mondi separati dal mondo della luce e sono comunemente indicati come emanazioni dalla Prima Vita; i loro nomi includono Seconda, Terza e Quarta Vita.

Il Signore delle Tenebre (Krun) è il sovrano del Mondo delle Tenebre formato da acque scure che rappresentano il caos. Uno dei principali difensori del mondo oscuro è un mostro gigante, o drago, con il nome "Ur"; anche un malvagio sovrano femminile abita nel mondo oscuro, noto come "Ruha". I Mandei credono che questi governanti malevoli abbiano creato una progenie demoniaca che si considera i proprietari dei Sette (pianeti) e dei Dodici (segni zodiacali).

Secondo le credenze mandee, il mondo è una miscela di luce e oscurità creata dal demiurgo (Ptahil) con l'aiuto di poteri oscuri, come Ruha, i Sette e i Dodici. Il corpo di Adamo (cioè ritenuto il primo essere umano creato da Dio nella tradizione abramitica) è stato modellato da questi esseri oscuri; tuttavia, la sua "anima" (o mente) era una creazione diretta dalla Luce. Pertanto, molti Mandei credono che l'anima umana sia capace di salvezza perché proviene dal mondo della luce.

Il libro sacro è in lingua aramaica antica e sono originari della pianura alluvionale della Mesopotamia meridionale e sono seguaci del Mandaismo, una religione gnostica monoteista. Probabilmente furono i primi a praticare il battesimo e sono gli ultimi gnostici sopravvissuti dell'antichità. I mandei erano originariamente madrelingua del mandaico, una lingua semitica che si è evoluta dall'aramaico medio orientale, prima che molti passassero all'arabo iracheno colloquiale e al persiano moderno.

Non sono autorizzati a divorziare e l'acqua è sacra poiché credono che l'acqua sia stata inviata per ordine di Dio dal mondo della luce alla terra per creare la vita. La loro dieta è per lo più uccelli e solo montone come carne letta..

Ci sono cinque gradi spirituali nel loro rituale e nella loro fede.

  1. Ashkanda: una persona responsabile del battesimo, dell'assistenza Termida, del massacro, ecc.
  2. Termida: è un officiante del matrimonio, responsabile del battesimo e di tutti gli altri riti sacri.
  3. Ganzoora: un leader spirituale, officiante del matrimonio, responsabile del battesimo e di tutti gli altri riti sacri.
  4. Risha Adama: Sommo Sacerdote dei Mandei.
  5. Rabbani: Profeti.

The Christians of Saint John named Mandaeans (Arabic: ٱلصَّابِئَة ٱلْمَنْدَائِيُّون‎, romanized: aṣ-Ṣābiʾah al-Mandāʾiyūn) were forced to flee about 1950 years ago from persecutions and harms happened in Jerusalem and had to settle on sides of Euphrates in cities of Baghdad, Basra, Amarah, Khorramshahr, Hoveyzeh, Shooshtar and Anwaz that were all located on the Persian Empire.

You can find them fully in white customs made from cotton next to the Karun River at Ahwaz City of Iran while they are doing their own unique ablution and prayers. They live next to the river and mostly their profession is in Silverwork, Enamels and Goldsmith.

The Christians of Saint John have two separated calendars, first is the great celebration of Adam named “Dahwa Rabba” starting the 15th of July each year that is now year of 445,338 and the second one is the birth of Saint John. 

The Mandaeans have four celebrations including 5 holy days “Banjeh” on every late March, The birth of Saint John, The great celebration “Dahwa Rabba” and the small celebration of the creation of the earth “Dahwa Hamina” on November.

They also organize “Ashoorie” to respect the victims of the great flood from the Book of Genesis, and furthermore “Fal Festival” with preparation of a special meal made of date palm and sesame.

Their holy book named “Ganza Rabba” means the great treasure that is teachings of Adam and his son Seth that covers the whole Mandaeans’ rituals. They believe that Adam had 3 sons and 3 daughters, but it was not allowed any marriages between siblings, therefore, God ordered to send 60 similar families from the world of light to the earth and they all created the very first civilization.

Ganzoora Nejah Chahili is the spiritual leader of the Mandaeans in Iran, He is a 60 years old goldsmith, a very tall with long white beard in a white custom. He believes that they are mostly forgotten by outside world and some people think they are worshiping stars and water but that is a wrong statement. They have some prophets including Adam, Seth, Noah, Shem, Enosh and especially John the Baptist. The Mandaeans group existence into two main categories: light and dark. They have a dualistic view of life, that encompasses both good and evil; all good is thought to have come from the World of Light (i.e. light world) and all evil from the World of Darkness. In relation to the body–mind dualism coined by Descartes, Mandaeans consider the body, and all material, worldly things, to have come from the Dark, while the soul (sometimes referred to as the mind) is a product of the light world. The World of Light is ruled by a heavenly being, known by many names, such as “Life,” “Lord of Greatness,” “Great Mind,” or “King of Light”. This being is so great, vast, and incomprehensible that no words can fully depict how awesome Life is. It is believed that an innumerable number of beings, manifested from the light, surround Life and perform cultic acts of worship to praise and honor this great being. They inhabit worlds separate from the lightworld and are commonly referred to as emanations from the First Life; their names include Second, Third, and Fourth Life.

The Lord of Darkness (Krun) is the ruler of the World of Darkness formed from dark waters representing chaos. A main defender of the dark world is a giant monster, or dragon, with the name “Ur;” an evil, female ruler also inhabits the dark world, known as “Ruha”. The Mandaeans believe these malevolent rulers created demonic offspring who consider themselves the owners of the Seven (planets) and Twelve (Zodiac signs).

According to Mandaean beliefs, the world is a mixture of light and dark created by the demiurge (Ptahil) with help from dark powers, such as Ruha, the Seven, and the Twelve. Adam's body (i.e. believed to be the first human created by God in Abrahamic tradition) was fashioned by these dark beings; however, his “soul” (or mind) was a direct creation from the Light. Therefore, many Mandaeans believe the human soul is capable of salvation because it originates from the lightworld. 

The holy book is in old Aramaic language and they are native to the alluvial plain of southern Mesopotamia and are followers of Mandaeism, a monotheistic Gnostic religion. They were probably the first to practice baptism and are the last surviving Gnostics from antiquity. The Mandaeans were originally native speakers of Mandaic, a Semitic language that evolved from Eastern Middle Aramaic, before many switched to colloquial Iraqi Arabic and Modern Persian.

They are not allowed to divorce, and the water is sacred as they believe the water was sent by order of God from the world of light to the earth to create the life. Their diet is mostly birds and only ram as read meat.

There are five spiritual degrees in their ritual and faith.

  1. Ashkanda: A person who is responsible for baptism, Termida assistance, slaughter and etc.
  2. Termida: is a Marriage officiant, responsible for baptism and all other holy rituals.
  3. Ganzoora: a spiritual leader, Marriage officiant, responsible for baptism and all other holy rituals.
  4. Risha Adama: High Priest of the Mandaeans.
  5. Rabbani: Prophets.

 

Ehsan Mansouri

 

Tota Pulchra: Associazione per la promozione sociale

Sede Legale: via della Paglia 15 - Roma (RM)   —   C.F.: 97939900581

IBAN: IT11Q062300503100004053166   —   Codice BIC: CRPPIT2P137

 

Tota Pulchra
Tota Pulchra News
Instagram
LinkedIn
Youtube